Sostegno ai progetti di cooperazione europea relativi all’Anno europeo del patrimonio culturale 2018

Obiettivi e priorità

Il principale obiettivo del sostegno ai progetti di cooperazione europea relativi all’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 ricalca lo scopo dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 (EYCH 2018), vale a dire incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa come risorsa comune, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo

In questo contesto, i due obiettivi del sostegno ai progetti di cooperazione europea relativi all’EYCH 2018 sono:

  • rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo;
  • promuovere il patrimonio culturale quale fonte di ispirazione per la creazione e l’innovazione artistiche contemporanee e rafforzare l’interazione tra il settore del patrimonio culturale e altri settori culturali e creativi.

Partecipanti e paesi ammissibili

La partecipazione ai progetti è aperta agli operatori culturali europei attivi nei settori culturali e creativi di cui all’articolo 2 del regolamento, che siano stabiliti in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura.

Il capofila del progetto deve avere personalità giuridica da almeno 2 anni alla data di presentazione della domanda e deve essere in grado di dimostrare il suo stato di persona giuridica.

I seguenti soggetti non sono ammissibili come capofila:

  • istituti di istruzione superiore (tra cui, a titolo meramente esemplificativo, le università) e le relative fondazioni, associazioni o organizzazioni di ricerca;
  • gli istituti di ricerca e/o le organizzazioni, fondazioni o associazioni impegnate nel campo della ricerca;
  • le organizzazioni e/o associazioni turistiche.

Progetti ammissibili

Il sottoprogramma Cultura non sostiene progetti contenenti materiali a sfondo pornografico o che esaltino il razzismo o la violenza. Il sottoprogramma Cultura sostiene, in particolare, i progetti senza scopo di lucro.

I progetti ammissibili devono:

    • avere una durata massima di 24 mesi (periodo di ammissibilità);
  • l’importo della sovvenzione dell’UE richiesta non può essere superiore a 200 000 EUR, che rappresenta un massimo del 60 % dei costi ammissibili. Inoltre, i progetti prevedono la presenza di un capofila del progetto e di almeno altri due partner stabiliti in almeno tre diversi paesi che partecipano al sottoprogramma Cultura del programma Europa creativa. Il capofila del progetto o uno dei partner deve essere stabilito in uno dei paesi ammissibili menzionati nel presente invito.

 

Attività ammissibili

Le attività ammissibili devono essere attinenti al patrimonio culturale europeo, così come definito nella decisione che istituisce l’Anno

In sintesi attività che incoraggino la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo

Le attività dedicate esclusivamente ai settori audiovisivi non sono ammissibili. Tuttavia, possono essere ammesse iniziative nel settore audiovisivo, purché costituiscano elementi accessori di attività riguardanti settori culturali e creativi diversi dagli audiovisivi.

Le attività devono iniziare tra gennaio e settembre 2018.

Non sono ammissibili le seguenti attività:

  • attività di ricerca o riguardanti il settore turistico al patrimonio culturale;
  • le indagini (dal momento che nell’ambito delle attività dell’Anno europeo del patrimonio culturale è già in corso un’indagine di Eurobarometro estesa a tutta l’UE);
  • conferenze, mostre, workshop, ecc., come attività principali del progetto (questi tipi di attività possono essere elementi accessori, in particolare in vista delle strategie di comunicazione e divulgazione del progetto).

Bilancio

La disponibilità di bilancio complessiva destinata al cofinanziamento dei progetti è stimata pari a 5 milioni di EUR.

Termine per la presentazione delle proposte

Le domande devono essere presentate all’Agenzia esecutiva (EACEA) utilizzando il modulo di domanda online (eForm) entro e non oltre il 18/01/2018, ore 12:00 CET/CEST (mezzogiorno, ora di Bruxelles).

Trovate QUI tutte le informazioni

Per info e consulenza scriveteci a info@bandieuropeiconsulting.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: