Finanziamenti per la Ricerca Industriale con INNONETWORK

La Regione Puglia incentiva, attraverso il presente Avviso, la realizzazione di progetti di ricerca collaborativa tra downloadimprese e Organismi di ricerca riconducibili alle linee di intervento:

  1. a) Ricerca Industriale (RI);
  2. b) Sviluppo sperimentale (SS);

Ciascun progetto candidato deve:

  1.  inserirsi in una delle tre aree prioritarie di riferimento nella Smart Puglia 2020 (Manifattura sostenibile, Salute dell’uomo e dell’ambiente, Comunità digitali, creative ed inclusive);
  2. riguardare l’utilizzo di una tecnologia abilitante, selezionata tra quelle censite dall’Agenzia Regionale ARTI, oppure indicando altra eventuale KET, non ancora censita in Puglia;
  3. essere riferito ad almeno una delle priorità regionali collegate alle sfide sociali (Città e territori sostenibili Salute, benessere e dinamiche socio-culturali, Energia sostenibile, Industria creativa (e sviluppo culturale), Sicurezza alimentare e agricoltura sostenibile).

I soggetti beneficiari dell’aiuto previsto dal presente Avviso sono:

  1.  le Imprese: le grandi imprese, le imprese di media e piccola dimensione – in regime di contabilità ordinaria – e loro Consorzi;
  2.  gli Organismi di Ricerca (OdR).

I soggetti beneficiari devono essere organizzati in rete, attraverso una delle seguenti forme giuridiche di Raggruppamento:

  1. a) Associazioni Temporanee di Scopo (A.T.S.);
  2. b) Contratti di Rete (nei limiti previsti dalla Legge 3 del 2009 e s.m.i.);
  3. c) Consorzio o Società consortile

Il Raggruppamento candidato al beneficio, qualunque sia la sua forma, deve comprendere minimo 2 (due) e massimo 9 (nove) imprese, di cui almeno una PMI, e minimo 1 (uno) e massimo 3 (tre) organismi di ricerca.

Le iniziative agevolabili con il presente Avviso devono essere riferite a unità locali ubicate/da ubicare nel territorio della regione Puglia

Le risorse finanziarie complessive previste per il presente Avviso corrispondono a 30.000.000,00 euro (trentamilioni)

Per le Imprese, l’intensità di aiuto, calcolata in base ai costi valutati ammissibili, vista la collaborazione effettiva con un organismo di ricerca che sostenga almeno il 10% dei costi ammissibili e che abbia il diritto di pubblicare i risultati della ricerca, non può superare le percentuali di contribuzione di seguito specificate, calcolate rispetto ai costi valutati ammissibili:

  1. per attività di ricerca industriale :
  • 80% per le micro, piccole imprese;
  • 75% per le medie imprese;
  • 65% per le grandi imprese;

2. per attività di sviluppo sperimentale:

  • 60% per le micro e piccole imprese;
  • 50% per le medie imprese;
  • 40% per le grandi imprese

Sono ammissibili le spese, sostenute dai soggetti beneficiari dell’aiuto, strettamente connesse agli investimenti agevolati, e così classificate:

a) spese di personale dipendente addetto al coordinamento e alla gestione amministrativa del progetto (project management);

b) spese di personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto di ricerca), a condizione che lo stesso sia operante nelle unita locali ubicate nella regione;

c) spese per strumentazione ed attrezzature, di nuovo acquisto, utilizzate per la realizzazione delle attività previste dal progetto;

d) spese di “ricerca a contratto” acquisita contrattualmente da terzi (Università, Centri e Laboratori di ricerca pubblici, Centri e Laboratori di ricerca privati, quest’ultimi se iscritti all’Albo dei Laboratori del MIUR), tramite una transazione effettuata alle normali condizioni di mercato che non comporti elementi di collusione;

e) spese relative allo sviluppo e registrazione di brevetti o altri diritti di proprietà intellettuale generati dal progetto;

f) spese per servizi di consulenza specialistica o altri servizi equivalenti, incluso l’addestramento del personale;

g) altri costi d’esercizio,

Il costo minimo per singolo progetto candidato è di 300.000,00 euro (trecentomila).

Il contributo massimo erogabile per singolo progetto è pari a 1.500.000,00 euro (unmilionecinquecentomila).

La procedura on line sarà disponibile a partire dalle ore 12:00 del 10 febbraio 2017 sino alle ore 14:00 del 10 marzo 2017.

E’ possibile scaricare il Bando QUI

Per info e consulenza scrivici a info@bandieuropeiconsulting.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: